Breathwork: Il respiro consapevole

delfino-190819

Breathwork

Il respiro consapevole è una disciplina che insegna a rigenerarsi respirando la forza vitale che si trova libera nell’aria. Le esperienze spiacevoli inibiscono il respiro creando tensioni e blocchi emotivi che si registrano nella memoria cellulare come condizionamenti, portando stress e malessere. Il respiro si può considerare come una chiave di accesso per l’inconscio e agisce contemporaneamente anche sulla mente.

Il respiro è….
Vita!
Appena usciamo dal nido protetto del ventre materno, in contatto con questo ambiente nuovo, respiriamo e continuiamo a farlo fino a quando esaliamo l’ultimo respiro.
Lasciamo che ciò avvenga spontaneamente e dosiamo la profondità della nostra respirazione in maniera proporzionale alla nostra tranquillità emotiva.
Che benefici ottengo con il Breathwork?
Il Breathwork o respiro consapevole è una disciplina che insegna a rigenerarsi respirando la forza vitale che si trova libera nell’aria. Le esperienze spiacevoli inibiscono il respiro creando tensioni e blocchi emotivi che si registrano nella memoria cellulare come condizionamenti, portando stress e malessere.

Il respiro si può considerare una chiave d’accesso per l’inconscio e agisce contemporaneamente sulla mente conscia e sull’inconscio.

Pur rimanendo coscienti di tutto ciò che ci sta accadendo, entriamo in uno stato meditativo rallentando le nostre onde celebrali scivolando in uno stato theta e delta. Grazie a ciò è possibile con molta più facilità accedere a ricordi, immagini, sensazioni, emozioni.

Da una parte la mente conscia acquisisce maggiore chiarezza, lucidità e concentrazione e dall’altra si potranno osservare contenuti rimossi che guidano ed indirizzano le azioni e reazioni della vita a nostra insaputa. Ciò ci porterà con molta naturalezza verso una maggiore comprensione, permettendoci di trovare soluzioni che forse non avevamo preso ancora in considerazione.
La profonda ossigenazione è benefica per tutti gli organi e le cellule del corpo. Il cervello così rigenerato acquisisce stati lucidi di coscienza ed uno stato di quiete profonda.
Come si pratica?
Si comincia con un colloquio rassicurante di apertura con colui che guida l’esperienza e insegna a respirare in modo consapevole e continuo.
La seduta si svolge in un ambiente calmo e rilassante, accompagnati da alcuni brani musicali, sdraiati su un materassino per facilitare la circolazione sanguigna e favorire il movimento dei muscoli coinvolti nella respirazione.
La respirazione utilizzata è consapevole e circolare, cioè inalazione ed esalazione collegate, senza pausa.
La durata della seduta è di circa un ora e mezza, compresa la condivisione finale.
Nel ambito della pratica, si impara che la qualità dei nostri pensieri determina la qualità della nostra vita. Prendendo coscienza di questa verità è possibile ottenere la chiave per tornare ad essere padroni della realtà che percepiamo.
Propongo:
• Sedute individuali per sciogliere i nodi della propria storia personale legata alla relazione con la famiglia, traumi infantili o recenti.
• Sedute di gruppo per imparare ad essere se stessi anche in presenza degli altri ed essere sostenuti e saper sostenere.

 

           DSC00087          Momenti di lavoro                                          DSC00093